• Seguici su Twitter

  • for docenti

  • scuola digitale

  • Categorie articoli

  • Blog Stats

    • 445,155 hits
  • Logo by Barbius

    Logo Lim
  • Pagine

Smartwall:il muro si trasforma in Lim (grazie a IBM)

Uno dei maggiori problemi di un tradizionale impianto lim è il costo. Si perchè la lim come harware ha un costo alto e di questi tempi è un problema. Abbiamo già parlato di soluzioni autoprodotto come wiidea ed oggi parliamo di smart wall, un progetto che nasce dalla collaborazione tra fondazione ibm e il liceo augusto di roma. Vediamo di che si tratta. In pratica abbiamo un pc, un proiettore, un ricevitore a infrarossi e una penna a infrarossi…e lo schermo? diciamo…la lim? E’ il semplice muro! E come funziona? Semplice: il pennino a infrarossi comunica col pc senza passare per l’harware lim tradizionale via filo e usb. Il progetto ha dunque dalla sua una certa economica e leggerezza. Al progetto partecipa anche ASPHI per l’inclusione della disabilità.

Per chi volesse approfondire:

http://www.fondazioneibm.it/smartwall

http://ntdlazio.blogspot.com/2010/02/smartwall-progetto-della-fondazione-ibm.html

http://asphi.integrazioni.it/asphi/Index?q=object/detail&p=_system_cms_node/_a_ID/_v_160&q=Documenti_e_Materiali/menu/ID=179

 

About these ads

5 Risposte

  1. L’idea potrebbe essere interessante.
    Non sono stati elencati però tutti i poblemi derivanti dall’utilizzo di un muro come superficie di interazione.
    Cosa succede se interrompo il fascio di infrarossi tra il proiettore e la penna con il mio corpo?
    Non funziona più nulla.
    E il cono d’ombra sulla superficie?Come mail l’utilizzatore nell’immagine è di lato alla superficie e non davanti?
    Perchè ci sarebbe un cono d’ombra a coprire la superficie che renderebbe praticamente inutilizzabile il sistema. Quanto costa un poriettore interattivo decente? Quanto una LIM e un videoproiettore ad ottica ultracorta.
    Cerchiamo di informare correttamentee in maniera completa o rischiamo di andare incontro a fregature non da poco…

    • certo ma

      1) il fascio si interrompe non a causa del muro ma del proiettore
      2)il cono d’ombra deriva dal proiettore
      3)l utilizzatore è di lato per l ovvio motivo del cono d ombra
      4) che vuol dire proiettore decente?

      l’informazione era corretta, i rilievi fatti mi paiono ovvi

      • Il fascio di infrarossi si interrompe a causa dell’utilizzatore che si frappone tra il proiettore e la penna. Chiaramente minore è la distanza di proiezione del proiettore meno probabilità ho di frappormi tra il fascio di infrarossi che va a rilevare la penna e la penna stessa.
        Ne deduciamo che abbiamo bisogno di un proiettore interattivo ad ottica ultracorta. (ES. Epson EB-460i) che costa come una LIM e un proiettore Epson EB-440W (più che adatto per una LIM).
        Ne deduco che non ho alcun risparmio in termini economici, ho solo un prodotto che rischia di non funzionare con un software per proiettore e non per insegnare o creare contanuti interattivi.
        Se ci sono dubbi tecnici fammi sapere, se non concordi come discorso di base discutiamone.

      • a parte che l’ interruzione del fascio secondo me non è un grande problema; ma perche dici che il software puo non funzionare?

  2. L’interruzione del fascio ad infrarossi è un grossissimo problema,
    Se lo interrompi non funziona piu la penna e quindi il muro non è più interativo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 739 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: