• Seguici su Twitter

  • for docenti

  • scuola digitale

  • Categorie articoli

  • Blog Stats

    • 499,600 hits
  • Logo by Barbius

    Logo Lim
  • Pagine

Ancora su Asus eee note: impressioni d’uso

Ed ecco che torniamo a parlare di asus eee note. Stavolta, sempre grazie a eeepc.it, un pò di reali impressioni d’uso.

ASUS DR900 è uno dei primi lettori digitali con schermo touchscreen. E’ da più di un anno che si sente parlare di questo lettore digitale e le aspettative sul prodotto sono quindi molto alte.

Si tratta di un lettore digitale dotato di schermo da 9” con connessione Wifi (in catalogo anche la versione con 3G, ora non disponibile in Italia). Malgrado la grandezza relativa dello schermo, maggiore di quella della media dei lettori digitali in circolazione, le dimensioni del prodotto sono piuttosto contenute e sono confrontabili a quelle di un libro (222 X 161 X 9.7 mm): ciò è dovuto all’assenza di tastiera dal momento che essa è sostituita da una tastiera virtuale grazie al touchscreen.

La dimensione dello schermo è ideale: risulta difficile leggere testi professionali o giornali sui piccoli schermi da 6”; il DR900 è piacevolmente leggero, 430 grammi, circa un etto in meno del suo concorrente più vicino, il Kindle DX di ultima generazione, che sarà un riferimento in tutto questo articolo dal momento anche che ne ho posseduto uno, oltre all’ultimo piccolo Kindle da 6”.

La confezione include una custodia nera di plastica, importantissima per proteggere il lettore, che non ha l’eleganza e la piacevolezza al tatto di quelle di cuoio dell’Amazon Kindle ma in compenso è gratuita, e a caval donato non si guarda in bocca. Lo schermo utilizza una tecnologia SiPix, in opposizione alla tecnologia E-ink usata ad esempio da Kindle (E-ink Pearl per l’esattezza).

asus-eeereader-dr900-review_6Confronto immagine confezione / immagine reale 

In entrambi i casi lo schermo è formato da micro particelle che all’interno contengono delle sferette bianche e nere immerse in un fluido; sotto l’influsso di un campo elettrostatico queste sferette vanno un po’ sulla parte superiore e un po’ su quella inferiore della micro particella: la combinazione di sferette bianche e nere sulla superficie forma i caratteri: la differenza tra le due tecnologie sta nel fatto che nella SiPix il fluido nelle micro particelle è nero mentre nella e-ink esso è trasparente. Quindi per definizione gli schermi SiPix sono per forza di una tonalità meno chiara di quelli E-ink.

Sulla confezione appare anche la dicitura EEENote: ciò può creare qualche confusione dato che finora nelle anteprime si attribuiva il nome EEENote al prodotto EA800 della Asus, una specie di blocco appunti da 8” con schermo LCD in bianco e nero non retroilluminato con schermo capacitivo e pennino per scrivere (che può anche servire da e-reader in seconda instanza) di prossima uscita sul mercato.

asus-eeereader-dr900-review_4 asus-eeereader-dr900-review_2 asus-eeereader-dr900-review_7

In questa recensione faccio riferimento alla versione attualmente presente sul mercato dotata di Wifi: è quindi possibile connettersi a internet tramite la rete di casa o Wifi pubbliche. A catalogo compare una versione 3G non ancora presente sul mercato italiano , sembra tuttavia che uno debba fare poi fare un contratto con un operatore telefonico contrariamente al 3G di Kindle che offre la connessione gratis per scaricare (a pagamento) libri/giornali in più di 100 paesi Italia inclusa.

Negli ultimi mesi sono apparse online delle anteprime che parlavano del prodotto come di un ereader con ottima visibilità mai superata da altri SiPix, molto veloce nel girare le pagine (addirittura si fantasticava 10 volte più di Kindle). Sarà vero? Vediamo…

asus-eeereader-dr900-review_8Lettere sbiadite 

Il touchscreen funziona bene, basta un tocco leggero per eseguire i comandi del menu principale. La cosa che però salta agli occhi è il grigiore dello schermo. Confrontato con un foglio bianco o con Kindle la differenza è davvero notevole. C’è di peggio però: le lettere talvolta sono sbiadite, ed hanno tonalità di grigio/nero disuguali. Ora un paradigma afferma che che la differenza principale tra un e-reader ed un tablet (o schermo di un PC) è il fatto che sull’e-reader la pagina sembra scritta su carta. Il fatto è che su questo DR900 la carta sembra quella termale dei fax di una volta: grigia e con caratteri di non perfetta visibilità. La pubblicità Asus rappresenta invece uno schermo bianchissimo.

Ovviamente il touchscreen ha il suo rovescio della medaglia: la presenza del vetro, assente sui lettori non touch dove i caratteri appaiono su una superficie opaca che ricorda la plastica di ottima qualità, comporta dei riflessi luminosi e molte spiacevoli impronte digitali riducendo la visibilità sotto la luce diretta.

Il menu principale ha varie voci, elenco le principali:

Libri — La cosa più importante in un lettore digitale. Le pagine si possono girare con i due pulsanti presenti sul davanti o tramite il gesto (un tocco da destra a sinistra). Tuttavia se si scorre veloce, sia con il tasto che con le dita, l’avanzamento delle pagine si inceppa: si rimane fermi ad una pagina per un po’ poi si salta di colpo di 3-4 pagine in avanti.

Non sono mai riuscito a scorrere 10 pagine in meno di 20 secondi, contro i 15 del (lento) Kindle. Un pulsante nella parte inferiore dello schermo o un tocco dal basso all’alto apre un sottomenu dove si trovano le funzioni: parla, annotazioni/segnalibri, zoom, ruota, dizionario. La voce legge piuttosto bene (non so perché legge ottimamente il manuale della Asus mentre mi legge le parentesi e le virgole in un mio file pdf di un libro). Si possono aggiungere note e segnalibri premendo prima il tasto “Annotazioni” e poi premendo sulla riga alla quale si desidera inserire la nota: premendo sull’icona che appare a sinistra si può (e conviene) inserire un testo: è possibile poi vedere l’elenco di tutte le annotazioni in modo da selezionare quella opportuna; con Kindle non ci riuscivo perché i bookmarks non potevano essere chiamati con dei nomi di riferimento.

Scrivere con la tastiera virtuale non è agevolissimo: c’è un certo ritardo tra quando si preme la lettera e quando appare sullo schermo. Il dizionario può essere scelto tra quello inglese della Longman o, con questo firmware r.0.0.305, tra inglese/italiano o italiano/inglese: basta selezionare la parola sconosciuta con il dito (non facilissimo, meglio zoomare prima) una volta che si è premuta l’icona del dizionario.

E’ facile inserire nel dispositivo i propri files pdf: basta collegarlo al PC e inserirli nella cartella “books”. Lo schermo si può ruotare premendo sul tasto “Ruota” del menu: il fatto che ciò non sia automatico è per me un fatto positivo (Kindle di colpo ruotava senza volerlo ad una minima oscillazione involontaria).

Negozio di libri — Al momento in questo firmware c’è solo Simplicissimus dove non riesco a trovare i giornali. Peccato, è piacevole in vacanza all’estero ricevere il quotidiano al mattino sul reader, ma forse si risolverà o basta cercare meglio. (aggiornamento: il nuovo firmware aggiunge 4 bookstore, ma non in lingua italiana)

Musica — Si possono caricare files mp3 nella cartella “audio” ed ascoltarli: l’ascolto è ragionevolmente buono.

Browser internet — La navigazione, una volta collegati con una rete Wifi, è molto basica e lo schermo è piuttosto sbiadito rispetto a come siamo abituati; tuttavia ciò è sufficiente per vedere le email in situazioni di emergenza. Lo scrolling non riesce con il tatto, e le freccette sono minuscole per le dita: meglio tenere premuto lo schermo e cercare di spostarlo con le dita per leggere l’intero contenuto della pagina.

SketchPad — E’ presente con questo firmware iniziale: si possono fare disegni e scrivere con le dita. Ho provato ad usare 3 pennini della Wacom ma non c’è nulla da fare. Può essere divertente per i nipotini.

Convinto come sono che lo scopo principale di un lettore digitale sia quello di permettere di leggere piacevolmente dei libri ritengo che la Asus non abbia raggiunto l’obiettivo pienamente con questo lettore che mi lascia insoddisfatto da questo punto di vista. Anche qui la tecnologia SiPix è ben indietro rispetto alla e-ink (soprattutto Pearl). Tuttavia resta importante la strada del touchscreen che sarà senz’altro imitata e portata avanti da tutti in futuro. Peccato la impossibilità di scrivere al momento con un pennino.

Carlo Mariconda
http://www.math.unipd.it/~maricond/

Aggiornamento - Alcune note sul nuovo firmware C0.0.150

Ho scaricato oggi l’ultimo firmware C0.0.150. Non ci si guadagna in visibilità. Cambia qualche opzione nel menu ma attenzione: scompaiono SketchPad e la lingua italiana, scompaiono anche i dizionari inglese/italiano e viceversa (successivamente questo firmware è stato associato alla versione cinese, ecco spiegata la rimozione della lingua italiana; per noi italiani è disponibile un nuovo firmware IT0.0.155); nel setup appare un “Handwriting recognition” che non si capisce però in nessun modo come usare. Di positivo il reader può essere usato come audio lettore: c’è la nuova funzione pause nella lettura dei files, che riprende poi dal punto dove ci si era fermati: le pagine in tal caso vengono girate da sole.

Aggiornamento 2 - Disponibile nuovo firmware IT0.0.155 (da testare)

Ulteriori informazioni tecniche:

  • I files .cbz si vedono bene.
  • Esporta/Importa: si possono esportare le annotazioni e i bookmark ma come files di backup, leggibili solo reimportandoli nel reader.

asus-eeereader-dr900-review_10 asus-eeereader-dr900-review_11 asus-eeereader-dr900-review_9

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 909 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: