• Seguici su Twitter

  • PNSD

  • DesignDidattico Partner

    Logo Lim
  • Categorie articoli

  • Blog Stats

    • 1.028.239 hits
  • Pagine

  • Annunci

Nasce ebook.it, portale per l’acquisto di ebook

Oggi vi segnalo un sito internet che forse potrebbe diventare piuttosto movimentato nei prossimi tempi. Sto parlando di http://www.ebook.it    Perchè tanto clamore sugli ebook che, diciamolo, esistono da anni e non hanno ancora sfondato? Semplice (e cinico!), il ministero vuole risparmiare (ma ve ne eravate accorti?) e quindi un modo potrebbe essere quello di utilizzare gli ebook. Ecco, ho detto come la penso! In Italia che fine faranno? Non saprei; le case editrici non paiono cosi entusiaste al momento (gli introiti calerebbero a vendere i testi in formato digitale), sebbene all’estero le cose siano piu fluide. Di certo lo scenario si sta modificando per:

1) nuovi lettori ereader piuttosto economici e funzionali

2) uscita di apple ipad nel mercato (e apple nel bene e nel male smuove sempre un pò le cose)

3) attenzione nella scuola ai tagli di spesa, quindi all’editoria digitale

4) fruizione sempre piu mobile dei contenuti di oggi

5) interesse da parte di editori del mondo digitale e portable

6) (nota dolente) in italia siti che vendono libri sono pochi (amazon non è che una realtà americana)

Quale sarà il futuro? Vediamo che saprà fare http://www.ebook.it

lim.tutor@gmail.com

Annunci

Federazione Italiana Superamento Handicap

E’ da pochi giorni online il nuovo sito della federazione fish (www.fishonlus.it) . Ma chi è esattamente la fish?

La FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), costituita nel 1994, è una organizzazione ombrello, cui aderiscono alcune tra le più rappresentative associazioni impegnate, a livello nazionale e locale, in politiche mirate all’inclusione sociale delle persone con differenti disabilità.

I principi della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità costituiscono un manifesto ideale per la Federazione e per la rete associativa che vi si riconosce, e che individua nella FISH la propria voce unitaria nei confronti delle principali istituzioni del Paese.

Partendo dalla nuova visione bio-psico-sociale della disabilità, contrapposta ad un modello medico che per decenni ha reiterato pregiudizi e segregazioni, la FISH interviene per garantire la non discriminazione e le pari opportunità, in ogni ambito della vita. In quanto situazioni a maggior rischio di esclusione, la Federazione pone un’attenzione prioritaria alla condizione delle persone con disabilità complesse, non sempre in grado di autorappresentarsi, ed al supporto dei loro nuclei familiari.

Attraverso la collaborazione con il Forum italiano sulla disabilità (FID), l’organismo che rappresenta l’Italia all’interno dell’European Disability Forum (EDF), raccorda le politiche nazionali con quelle transnazionali, facendo sì che il contributo del movimento italiano per i diritti delle persone con disabilità venga coerentemente rappresentato, ad esempio, presso l’Unione Europea o le Nazioni Unite.

L’Agenzia EmpowerNet è lo strumento statutario, di cui la Federazione si avvale per la progettazione e la gestione dei propri progetti ed iniziative. Si caratterizzano come i principali ambiti di lavoro della Agenzia, le azioni di rafforzamento della rete interassociativa, e la promozione di attività di consulenza, formazione, ricerca e monitoraggio.

A tal fine, con il coinvolgimento delle associazioni aderenti, opera per favorire il consolidamento di collaborazioni strutturate con istituzioni, enti, università, sulle diverse tematiche attinenti alla disabilità.

L’Agenzia EmpowerNet assume come riferimento le linee strategiche elaborate dal Consiglio Direttivo della FISH, ed agisce in base alle metodologie del lavoro per la rete, e della progettazione partecipata. L’articolazione territoriale dell’Agenzia è costituita dai gruppi locali, attivi in varie regioni, e da un coordinamento nazionale.

lim.tutor@gmail.com

Classi 2.0 esteso a tutti gli istituti

Pare che il ministero voglia estendere il progetto cl@ssi 2.0 a tutti i corsi scolastici. Ecco di seguito il bando e la circolare:

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi
Ufficio V

Roma, 21 Luglio 2010

Oggetto: avviso preliminare di Bandi per Cl@ssi 2.0, prot 2905

L’azione Cl@ssi 2.0 del Piano Scuola Digitale, già avviata nelle scuole statali secondarie di primo grado, sarà estesa alle scuole primarie statali e  alle scuole secondarie statali di secondo grado. L’azione Cl@ssi 2.0 intende favorire l’innovazione degli ambienti di apprendimento utilizzando le potenzialità delle ICT.

Con la presente si intende avvisare le istituzioni scolastiche che il 6 settembre 2010  verranno pubblicati i relativi bandi e che le scuole potranno esprimere le proprie candidature on-line nel corso dello stesso mese. Faranno seguito le procedure di valutazione e selezione.

Le attività si svolgeranno nel triennio 2010-2013 e ciascuna istituzione scolastica potrà candidare una sola classe. Nel caso delle scuole statali primarie potrà candidarsi una classe terza mentre per le scuole secondarie statali di secondo grado una classe prima.

Per candidarsi le scuole dovranno predisporre un documento, denominato Idea 2.0, che descriva l’idea di innovazione relativamente all’ ambiente di apprendimento che si intende realizzare nella classe individuata. Tale documento sarà considerato elemento fondamentale nella valutazione della candidatura.

Si riportano di seguito, a livello indicativo ed in via non esaustiva, alcuni ambiti sui quali Idea 2.0 potrà essere sviluppata :

  • nuovi linguaggi, formali, non formali ed informali;
  • specifiche soluzioni hardware e software strettamente connesse e funzionali alla trasformazione dell’ambiente di apprendimento;
  • contenuti digitali e ambienti di simulazione;
  • raccordo tra  ambienti di apprendimento in presenza e a distanza;
  • centralità degli apprendimenti, nuovi saperi, sviluppo delle competenze.

Nel  presentare le candidature le scuole dovranno assicurare  tra l’altro alcuni requisiti, quali:

  • la disponibilità a realizzare, partendo da quanto espresso nell’Idea 2.0, la progettazione dei processi didattici e organizzativi anche attraverso la rete di supporto che sarà organizzata dal MIUR in collaborazione con ANSAS e gestita, a livello regionale, dagli UU.SS.RR.;
  • la partecipazione, nelle fasi di progettazione e di conduzione delle attività didattiche, di tutti i docenti afferenti alla classe candidata;
  • la presenza, nella classe candidata, di docenti che abbiano:
    • una esperienza maturata nell’uso delle TIC nella didattica;
    • partecipato o ricoperto ruoli di docenza e/o tutoraggio in corsi di formazione nell’ambito dell’uso delle TIC, riconosciuti dall’Amministrazione centrale e periferica e/o partecipato a corsi di perfezionamento e/o Master riconosciuti dalle Università;
  • la partecipazione a percorsi di monitoraggio e valutazione esterna; a questo riguardo, nella stessa istituzione scolastica dovrà essere individuata una classe parallela per definire un apposito campione di controllo;
  • la disponibilità a collaborare con associazioni, organizzazioni e imprese che, di intesa con il MIUR, si propongano di contribuire alla realizzazione dell’azione Cl@ssi 2.0;
  • la preventiva informativa alle famiglie.

A ciascuna classe selezionata verrà assegnato un finanziamento, imputato in conto capitale, pari a € 15.000 (quindicimila Euro) dedicato all’acquisto di dotazioni tecnologiche e specifici arredi e verrà offerta la possibilità di partecipare a diverse iniziative di formazione.

IL CAPO DIPARTIMENTO
f.to Giovanni Biondi

http://www.istruzione.it/web/istruzione/prot2905_10

http://www.scuola-digitale.it/classi2.0/

lim.tutor@gmail.com

Biblioteca digitale Associazione Ita. Dislessia

Ciao a tutti, oggi vi presento un interessante ed utile servizio: la biblioteca digitale della associazione italiana dislessia. Il progetto libroaid (www.libroaid.it) Di cosa si tratta? Semplice: l’associazione fornisce copie digitali di alcuni libri scolastici, copie che possono essere “lette” da apposito software. Inoltre dall a.s. 2009-10 la digitalizzazione  e spedizione dei cdromè gratuita grazie alla partnerschip con telecom italia. Davvero un progetto meritorio.

lim.sostegno@gmail.com

Importante documento sull’accessibilità

Oggi vi segnale un importante ed utile documento “Criteri e metodi per la verifica tecnica e requisiti tecnici di accessibilita’ per i contenuti e i servizi forniti per mezzo di applicazioni basate su tecnologie Web”.Predisposto da un Gruppo di lavoro istituito presso il Dipartimento per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Tecnologica, in collaborazione con il Formez, il documento recepisce nella normativa italiana, cosi’ come richiesto dalla Commissione Europea ai 27 Paesi membri, le ultime raccomandazioni emanate dal W3C, ovvero dal World Web Wide Consortium, la comunita’ internazionale che lavora allo sviluppo di protocolli in grado di garantire la crescita a lungo termine del web.

Perchè questo documento? Innanzi tutto perch+ l’accessibilità è uno dei temi fondamentali di questo tempo; inoltre perchè le linee guida che vengono illustrate potrebbero anche essere di interesse per il mondo lim.

Che ne pensate?

lim.tutor@gmail.com

Testo interessante: “Il computer di sostegno” Flavio Fogarolo

Oggi vi presento un libro interessante, il cui titolo già dice molte cose. Dal sito Erickson

Il computer di sostegno
Ausili informatici a scuola Perché il computer e gli ausili informatici siano uno strumento davvero efficace e “integrato” nella realtà scolastica, in particolare in presenza di alunni con disabilità, serve conoscere i prodotti hardware e software (commerciali e gratuiti) che il mercato e internet oggi mettono a disposizione, ma soprattutto servono una capacità critica e una consapevolezza che permettano di adattare la tecnologia alle esigenze didattiche, cognitive e posturali di ogni utente. Solo allora avremo un vero e proprio «computer di sostegno», che potrà affiancare e integrare in maniera costruttiva il lavoro degli insegnanti e risultare un prezioso alleato nel lavoro didattico e educativo che la scuola sostiene.
Questo manuale rappresenta un’utile guida passo passo alla scelta, all’utilizzo e all’adattamento di sussidi e ausili informatici per favorire l’apprendimento e l’integrazione didattica negli alunni disabili. Il concetto cardine intorno al quale ruota il libro è quello di accessibilità dei prodotti informatici: istruzioni dettagliate e aggiornate spiegano come scegliere e agevolare l’utilizzo di ausili informatici (computer, periferiche, programmi) nelle attività scolastiche con alunni con disabilità motorie, visive, uditive, dfficoltà cognitive, disturbi specifici dell’apprendimento.
Un CD-ROM allegato al libro completa l’offerta con demo di software per la disabilità, video dimostrativi, indicazioni e suggerimenti pratici esemplificati.

http://www.erickson.it/erickson/product.do?id=1346

lim.sostegno@gmail.com

Ancora su Wii e Lim, un caso concreto

Ciao a tutti, torniamo ancora una volta sull’argomento wii e lim. E questa volta con un caso concreto di uso della wii (o, meglio, del suo controller) e della lim. Ma lasciamo parlare i responsabili del progetto:

Salve volevo condividere la mia esperienza Con un gruppo misto di sviluppatori e insegnati
abbiamo studiamo e sperimentato soluzioni di lavagne interattive a basso costo e protatili
sviluppate con il wiimote  (che abbiamo chiamato wiild) La sperimentazione ha avuto un buon successo  potete trovare maggiori informazioni al sito http://www.wiild.it/

Rimando al video per chi volesse vedere la wiild
http://www.icvalledeilaghi.it/vezzanott/diario09-10/2/wiild/wiild-preparazione.avi

e al sito di Ardesia un programma libero e gratuito per annotare sullo schermo
http://code.google.com/p/ardesia/

Qui potete vedere gli screenshoot del programma per farsi una idea di cosa fa
e cosa non:
http://code.google.com/p/ardesia/wiki/Screenshot

Spero che i risultati del progetto possano essere utili anche a voi

pietro, alpha@paranoici.org, http://code.google.com/p/ardesia/, http://www.wiild.it/

lim.tutor@gmail.com