• Seguici su Twitter

  • PNSD

  • DesignDidattico Partner

    Logo Lim
  • Categorie articoli

  • Blog Stats

    • 1.049.148 hits
  • Pagine

Due anime per la Nuova Bic: scrive e diventa touchscreen

Quando sessantasette anni fa il barone Marcel Bich decise di acquistare il brevetto della famosa biro dal giornalista e inventore Laszlo Jozsef Biròaveva intuito le potenzialità di un prodotto commerciale nuovo, innovativo ed economico, quindi alla portata di tutte le tasche.

Grazie al successo della prima penna prodotta, la Eterpen, decise in seguito di darle il suo nome (epurato della h finale di Bich, per evitare associazioni negative dato che nei paesi anglofoni avrebbe assunto lo stesso suono della non proprio edificante parola bitch).

Probabilmente la chiave di successo del marchio (non credo ci sia qualcuno che non conosca l’omino giallo dalla testa a sfera con la penna nascosta dietro le sue spalle!) risiede proprio nel rapporto qualità-prezzo più che equo, caratteristico delle penne BiC, che le ha rese un prodotto “familiare” nel tempo: chi da bambino non ha fatto scorrere tra le mani una BiC per “scaldarne” l’inchiostro o non l’ha strisciata più volte sulla suola di gomma delle scarpe quando non usata da tempo faceva un po’ fatica a scrivere?

Oggi, dopo centinaia di modelli per tutti i gusti (ma sempre basati sull’originale sistema a sfera), passati tra le mani di studenti, casalinghe e lavoratori, la classica BiC cambia, seguendo di pari passo la tecnologia che ne esige l’evoluzione.

Si chiama BiC Cristal Stylus ed è l’ultima arrivata dell’omonimo marchio. La sua particolarità? Sotto le “mentite spoglie” di classica Bic si nasconde una doppia naturaDa un lato l’ormai famigeratopennino a sfera a cui siamo abituati, con il suo caratteristico cappuccio forato in punta che (non tutti sapranno) nasce dall’esigenza di minimizzare i rischi di soffocamento a seguito d’ingestione, soprattutto da parte dei più piccoli. Dall’altro un pennino capacitivo – situato al posto del gommino di chiusura della biro – utilizzabile, quindi, su qualsiasi dispositivo touchscreen, iPhone e iPad compresi.

Annunciata ad agosto dello scorso anno la Bic Cristal Stylus inizia finalmente ad essere disponibile in Italia (prossimamente anche con il modello a punta retrattile), ma per ora con il contagocce rispetto ai pack da 3 o 12 venduti per esempio nel Regno Unito, e con qualche spesa di spedizione che grava sul prezzo abbordabile oscillante tra i 2,37 / 3 €.

È  2 in 1, penna a sfera e insieme stylus, la tradizione che sposa l’innovazione.

http://www.ebookreaderitalia.com/due-anime-per-la-nuova-bic-scrive-e-diventa-touchscreen/

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: