• Seguici su Twitter

  • PNSD

  • DesignDidattico Partner

    Logo Lim
  • Categorie articoli

  • Blog Stats

    • 937.109 hits
  • Pagine

  • Annunci

Corsi di Formazione su Didattica 2.0 [Arezzo-Perugia]

 

DesignDidattico propone corsi di formazione, rivolti a docenti di ogni ordine e grado (provincia Arezzo e Perugia), sulle seguenti tematiche:

Flipped Classroom
Digital Storytelling
Problem Based Learning
Cooperative Learning
Lim
Social Network & Didattica
App Didattiche
Ebook
Google Apps For Education
Peer to Peer Education
Y.O.D.
Blog Didattico
Content Curation
Corsi On Demand
Le proposte hanno costi variabili in base al numero di ore e di incontri. È inoltre possibile realizzare specifici percorsi didattici in relazione alle esigenze formative della scuola (Corsi On Demand).

A disposizione per qualunque chiarimento.

Per contatti info@designdidattico.com

Emiliano Onori, docente titolare (A051) presso Liceo “Città di Piero” di Sansepolcro (AR) è formatore accreditato Miur dal 2008. Ha condotto e conduce formazione per il Piano Nazione Scuola Digitale (PNSD) ed ha formato oltre 1000 docenti in più di 40 corsi.

Annunci

Esplora il significato del termine: Smart family, al via la campagna per un uso sicuro del digitale a scuolaSmart family, al via la campagna per un uso sicuro del digitale a scuola

Prende il via «Smart Family», una campagna Moige (Movimento genitori) con il sostegno di Samsung, rivolta a famiglie e scuole per un uso responsabile del mondo digitale. A partire dal 17 novembre, l’iniziativa attraverserà sette regioni per un totale di 34 date in 29 scuole. Saranno diffusi i dati sulla digitalizzazione degli istituti coinvolti nel progetto «Smart Future», che ha debuttato durante l’anno scolastico 2013/2014 , e ha fornito e-boards e tablet e corsi di formazione a 37 scuole primarie e secondarie italiane su tutto il territorio nazionale. Altre 54 scuole saranno digitalizzate nell’anno scolastico 2014/2015.

In classe

Negli istituti coinvolti ci saranno momenti di formazione e confronto con esperti, pedagogisti e psicologi che sensibilizzeranno alunni, genitori, nonni e docenti sull’uso sicuro delle nuove tecnologie. L’iniziativa si rivolge principalmente a genitori e agli studenti di 291 classi di scuola primaria e secondaria di primo grado tra quelle già digitalizzate nell’ambito del progetto Smart Future e coinvolgerà oltre 25mila partecipanti.

La ricerca

Smart Family rientra nel progetto Smart Future, che ha generato benefici a favore di una scuola digitale in Italia: secondo l’Osservatorio dell’Università Cattolica, per 1 insegnante su 2 la tecnologia favorisce responsabilità, rendimento e aggregazione e 1 genitore su 4 considera il tablet strumento per una didattica innovativa. Obiettivo, sensibilizzare famiglie e docenti sull’importanza di una fruizione responsabile delle nuove tecnologie da parte dei minori, trasformandoli in navigatori sicuri e utilizzatori consapevoli del mondo digitale.

La bellezza della Rete

«Da diversi anni Internet e le nuove tecnologie sono entrati nella vita dei nostri figli, portando con sé oltre alle opportunità, una molteplicità di rischi- spiega Maria Rita Munizzi, presidente Moige – genitori, istituzioni ed aziende devono fronteggiare questo cambiamento e sentire la responsabilità di tutelare i minori dai pericoli sottesi ad un uso improprio del Web e dei media digitali. In quest’ottica l’iniziativa Smart family ha il duplice merito di rivolgersi ai giovani, insegnando loro la bellezza e la pericolosità della Rete, e quello di avvicinare le persone più adulte al mondo dei nativi digitali, aiutandole a superare le diffidenze verso i nuovi mezzi di comunicazione».

da corriere.it

Concorso Progetta l’Energia! per promuovere e sviluppare iniziative mirate alla divulgazione della sostenibilità energetica

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con il CEV – Consorzio Energia Veneto – promuove il concorso “Progetta l’Energia!”, rivolto a tutte le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado finalizzato a promuovere, sostenere e sviluppare iniziative mirate alla divulgazione delle tematiche legate alla sostenibilità energetica ed ambientale, all’efficienza energetica e alla produzione d’energia da fonti rinnovabili.

Obiettivo del Concorso è, infatti, quello di far maturare nei giovani la consapevolezza della cultura della sostenibilità ambientale ed energetica, di fornire uno strumento formativo, di promuovere il tema dell’efficienza energetica e di educare ad un approccio virtuoso nell’uso  dell’energia, basato su “modelli sostenibili”, per far si che gli alunni di oggi diventino cittadini in grado di effettuare scelte responsabili e consapevoli .

Continua a leggere

Autismo, al via il 4° Convegno con esperti di fama internazionale

Domani e sabato (14 e 15 novembre) al Palacongressi di Rimini sono attesi più di 850 partecipanti

Trento, 13 novembre 2014 – È tutto pronto per il quarto convegno “Autismi”, organizzato dal Centro Studi Erickson di Trento, che si svolgerà a Rimini da domani a sabato (14 e 15 novembre). Gli iscritti, che sono più di 850, arriveranno da tutta Italia per confrontarsi con esperti di fama internazionale sulle novità emerse dalle più recenti ricerche scientifiche e sulle pratiche più avanzate che vengono proposte nel nostro Paese, ma non solo, alle scuole, ai servizi e alle famiglie.

 

L’attenzione verso i disturbi dello spettro autistico è in aumento, anche perché il fenomeno è in crescita. In Italia il dato ufficiale reso noto dal ministero della Salute parla di 2,5 casi ogni 1.000 bambini. Si sta diffondendo la consapevolezza di quanto sia importante una diagnosi precoce per favorire un intervento tempestivo. E proprio questi saranno alcuni dei focus affrontati durante il convegno, che si articolerà su 2 sessioni plenarie e 21 workshop di approfondimento, tenuti da più di 60 relatori. Si discuterà anche dell’origine dell’autismo e dell’interazione tra fattori genetici e ambientali nell’insorgenza di questo disturbo.

 

L’ospite speciale sarà Fred R. Volkmar, professore di psichiatria infantile, pediatria e psicologia alla Yale University di New Haven (Usa). Uno dei più autorevoli studiosi a livello internazionale, che porterà il suo contributo durante la sessione plenaria di sabato pomeriggio parlando dei molteplici e mutevoli volti dell’autismo. È atteso anche Giacomo Vivanti, ricercatore presso La Trobe University di Melbourne e grande conoscitore della vita di persone con autismo, anche per la sua esperienza diretta: ha due fratelli autistici. Le sue relazioni si concentreranno sugli interventi nella prima infanzia ed in particolare sull’eye-tracking, una tecnologia che permette di effettuare un’analisi precisa del focus attentivo del bambino. Venerdì mattina interverrà anche Gianluca Nicoletti, giornalista e scrittore, autore del libro “Alla fine qualcosa ci inventeremo” (Mondadori), mentre sabato pomeriggio Giorgia Würth, autrice del libro “L’accarezzatrice” (Mondadori), parlerà di Gioia e della sua esperienza professionale di assistente sessuale in Svizzera.

 

L’appuntamento – come spiega Dario Ianes, componente della direzione scientifica dell’evento e co-fondatore del Centro Studi Erickson – si pone l’obiettivo di «delineare tutti insieme delle cornici di significato, delle piste di lavoro e delle modalità per “sentire l’altro” così com’è nelle sue peculiarità e modi di essere».

 

Per accredito stampa: http://www.convegni.erickson.it/supereroifragili/modulo-accredito-stampa.pdf

 

I numeri dell’evento.

 

Oltre 850 iscritti al convegno

2 sessioni plenarie

21 workshop in programma

Più di 60 relatori presenti

15 ore di formazione totali

 

La frase.

«Essere autistici non significa non essere umani, ma essere diversi. Quello che è normale per altre persone non è normale per me, e quello che io ritengo normale, non lo è per gli altri». Jim Sinclair, autistico

 

 

Per approfondire

4° Convegno Autismi

14 e 15 novembre 2014, Palacongressi di Rimini.

Sito ufficiale: http://www.convegni.erickson.it/autismi2014/

 

Per maggiori informazioni

ufficiostampa@erickson.it

Laura Pulici 349 8697103

Jacopo Tomasi 349 5377375

Tel. 0461 950690 – http://www.erickson.it

4° Convegno internazionale Autismi Novità dalla ricerca scientifica. Rimini 14-15 Novembre

4° Convegno internazionale 

Autismi

Novità dalla ricerca scientifica 

Percorsi di formazione specialistica

Proposte operative per scuole e servizi

Giunto alla sua quarta edizione, il Convegno Autismi si arricchisce quest’anno di preziosi contributi provenienti dalle più recenti e accreditate ricerche scientifiche  senza trascurare però la tradizionale e fondamentale attenzione per le proposte operative concrete rivolte alla scuola, ai servizi e alle famiglie. Il panorama offerto include anche percorsi di formazione specialistica, nell’ottica della condivisione e del confronto tra le varie professionalità e figure educative che lavorano quotidianamente con persone che presentano disturbi dello spettro autistico.

Il Convegno è strutturato in sessioni plenarie, workshop di approfondimento, percorsi di formazione specialistica e call for papers.

Il Convegno avrà focus specifici su:

>        Indicatori precoci, diagnosi e intervento

>        Affettività e sessualità

>        Tecnologie

>        Buone prassi a scuola e nei servizi

>        Parent training

>        Sviluppo delle autonomie

>        Conoscenza di sé

 

 Con la partecipazione di:

Volkmar

 

Fred R. Volkmar È Professore di Psichiatria Infantile, Pediatria e Psicologia alla Yale University e dirige, presso la stessa Università, il Child Study Center. Dirige inoltre l’unità di Psichiatria Infantile presso l’ospedale di Yale-New Haven. È membro del comitato scientifico dell’American Psychiatric Association e dell’American Academy of Neurology. Ha curato la sezione relativa ai disturbi pervasivi dello sviluppo del DSM-IV e ha pubblicato centinaia di contributi scientifici sul tema dell’autismo. È inoltre direttore del Journal of Autism and Developmental Disorders.

 

Concedetemi la dignità di ritrovare me stesso nei modi che desidero; riconoscete che siamo diversi l’uno dall’altro, che il mio modo di essere non è soltanto una versione guasta del vostro. Interrogatevi sulle vostre convinzioni, definite le vostre posizioni. Lavorate con me per costruire ponti tra noi” (Jim Sinclair)

pieghevole del programma Download
Prossimamente online il programma del Convegno

CONVEGNO EDUCARE È ORIENTARE. Roma 25 ottobre 2014

CONVEGNO EDUCARE È ORIENTARE. Roma 25 ottobre 2014

 

Sede del corso e date: Università Pontificia Salesiana, Roma, 25 ottobre 2014

Promosso da:
Università Pontificia Salesiana, Facoltà di Scienze dell’Educazione, in collaborazione con Edizioni Centro Studi Erickson e la Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium”.

Relatori:

Pina Del Core (Preside della Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium”, Roma)
Annamaria di Fabio (Responsabile Laboratorio di Ricerca e Intervento in Psicologia dell’Orientamento professionale e Career Counseling (LabOProCCareer), Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia, Università degli Studi di Firenze)
Giorgio Sangiorgi (Presidente Società per l’Orientamento, Università di Cagliari)
Speranzina Ferraro (Responsabile nazionale del Piano per l’orientamento permanente del MIUR)
Maria Assunta Zanetti (Presidente C.OR. Centro Orientamento, Università di Pavia)
Anna Grimaldi (Dirigente Isfol)
Massimo Margottini (Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre)
Arduino Salatin (Preside dello IUSVE di Venezia e Vice Presidente Invalsi)
Lauretta Valente (Presidente del Ciofs-FP)
Alessandro Ferraroli (già Presidente Cospes)
Michele Pellerey (Emerito di Didattica generale, Università Salesiana di Roma)

Comitato scientifico:
Michele Pellerey, Pina Del Core, Speranzina Ferraro, Massimo Margottini

Comitato organizzativo:
Dariusz Grzadziel, Emad Samir, Stefano Tognacci

Presentazione
Nel 1954 iniziava le sue pubblicazioni la rivista Orientamenti Pedagogici. L’editoriale del suo primo numero, firmato da Pietro Braido, era dedicato al tema “Educare è orientare”. Orientare in due direzioni: come aiuto e guida all’elaborazione di un personale progetto di vita, ma soprattutto come base e sostegno per il potenziamento della persona nelle qualità individuali che consentono di affrontare positivamente le sfide della vita, dello studio e del lavoro e così poter realizzare le proprie aspirazioni. In altre parole l’orientamento andava considerato come dimensione fondamentale di ogni processo educativo e formativo. In questa prospettiva andavano rilette anche le sue due declinazioni: come orientamento scolastico e come orientamento professionale.
La giornata di studio è stata progettata come conclusione di un’annata della rivista dedicata, a sessant’anni della sua prima pubblicazione, alla stessa tematica: Educare è orientare. La finalità fondamentale dell’iniziativa è rivolta a una rilettura delle tendenze presenti nella pratica e nella riflessione critica in merito allo sviluppo di tale dimensione educativa e formativa. Ciò risulta sempre più urgente di fronte alle sempre più sollecitanti e per molti versi drammaticamente impegnative trasformazioni della società e del mondo del lavoro. Basti pensare alle ricadute, anche sul piano delle scelte personali, dovute ai fenomeni di globalizzazione e di innovazione tecnologica e comunicativa.

Destinatari
Programma
Date e orari
Attestato
Costi e modalità di iscrizione
Come raggiungere la sede

 

Convegno Erickson Supereroi Fragili. Rimini 24 e 25 ottobre 2014

Supereroi Fragili

 

Adolescenti a scuola tra vecchi e nuovi disagi

Il disagio in adolescenza: l’età preadolescenziale e adolescenziale rappresenta una fase particolarmente delicata dello sviluppo, essendo caratterizzata da rapide trasformazioni sul piano fisico, psicologico e relazionale. In tale periodo, famiglia, scuola, gruppo dei pari, società, media, tecnologie e social network possono influenzare in modo importante la vita del ragazzo.
Durante il Convegno si approfondiranno le difficoltà e il disagio in adolescenza, soffermandosi sulle possibili cause e sulle conseguenti reazioni e condotte comportamentali, sia “internalizzate”, riferite agli adolescenti in prima persona, sia “esternalizzate”, ossia quelle che preoccupano da vicino familiari e insegnanti. Tra le prime rientrano ad esempio i disturbi alimentari, la depressione, i disturbi d’ansia, le condotte autolesionistiche e le dipendenze, mentre le seconde si riferiscono a tutti queicomportamenti che turbano gli equilibri familiari, scolastici e sociali e che costituiscono dei campanelli d’allarme per chi li osserva, pur non implicando necessariamente nell’adolescente la consapevolezza di una sofferenza.
Si forniranno inoltre indicazioni e suggerimenti operativi, con l’intento di stimolare una visione critica dei vari fenomeni e dei possibili interventi, senza trascurare l’importanza di una prevenzione corretta e tempestiva.
Il Convegno è strutturato in 2 sessioni plenarie e 14 workshop di approfondimento per un totale di 15 ore di formazione. L’opportunità di partecipare a più workshop permetterà ad ogni iscritto di costruire un percorso personalizzato in base alla propria professione, ai singoli interessi e agli specifici bisogni formativi.